L’Altare del Santo Rosario

Questo grande altare ligneo, definito dalla Soprintendenza un unicum nella cultura artistica canavesana, risale ai primi anni del Seicento.
Fino al 1815 rimase nell’antica parrocchiale di Azeglio.
Con la costruzione della nuova chiesa fu sistemato nella cappella di Sant’Anna dove rimase fino al 1977.
La situazione di degrado strutturale dell’edificio consigliò lo smontaggio e la sistemazione in locali della parrocchia.
Nel 2004 Artev contattò la Soprintendenza che, verificato il valore dell’opera per anni dimenticata, decise con fondi del Ministero dei Beni Culturali di restaurarla.
Nel 2015, dopo più di dodici anni, la cappella di Sant’Anna e il suo altare sono stati ricongiunti.
Per Artev sembrava un sogno ma si è avverato.
Il montaggio finale e il rifacimento di alcuni particolari sono stati finanziati da Artev e Parrocchia.